Casa » Magia, Alquimia y Pensamiento Hermético » 101 motivi per odiare la Sampdoria e tifare il Genoa Libro EPUB, PDF

101 motivi per odiare la Sampdoria e tifare il Genoa Libro EPUB, PDF

Te damos la oportunidad de descargar el libro Libros de descarga de Epub 101 motivi per odiare la Sampdoria e tifare il Genoa 978-8854122444 PDF uTorrent por Piero Campodonico gratis en los formatos fb2, txt, epub, pdf. Puedes leer libros electrónicos en tu computadora, iPhone, tableta. Además, los formatos son adecuados para libros electrónicos en Android. Es muy conveniente leer libros en línea de forma gratuita y sin registro. En esta sección encontrarás las versiones completas de las obras.

101 motivi per odiare la Sampdoria e tifare il Genoa 978-8854122444 PDF uTorrent por Piero Campodonico
  • Libro de calificación:
    4.68 de 5 (112 votos)
  • Título Original: 101 motivi per odiare la Sampdoria e tifare il Genoa
  • Autor del libro: Piero Campodonico
  • ISBN: 978-8854122444
  • Idioma: ES
  • Páginas recuento:319
  • Realese fecha:2002-03-02
  • Descargar Formatos: iBOOKS, ODF, MOBI, TORRENT, AZW, FB2, PGD, MS WORD
  • Tamaño de Archivo: 14.68 Mb
  • Descargar: 3112
Secured

101 motivi per odiare la Sampdoria e tifare il Genoa por Piero Campodonico Libro PDF, EPUB

Perché tifare Genoa? Perché è la squadra più antica d'Italia, la prima ad aver vinto il campionato, la prima ad aver disputato un incontro internazionale. È destino del Grifone alzarsi in volo prima degli altri, e da lassù sorvegliare il pallone che continua a rotolare, anno dopo anno, donando al tifoso sempre nuovi gol, nuove memorie, nuovi sogni. Loro, invece, i doriani, Perché tifare Genoa? Perché è la squadra più antica d'Italia, la prima ad aver vinto il campionato, la prima ad aver disputato un incontro internazionale. È destino del Grifone alzarsi in volo prima degli altri, e da lassù sorvegliare il pallone che continua a rotolare, anno dopo anno, donando al tifoso sempre nuovi gol, nuove memorie, nuovi sogni. Loro, invece, i doriani, sono nati con un ritardo di settant'anni, figli della fusione di due oscure società di quartiere, accecati dall'arroganza tipica dei nuovi ricchi. Tra le due squadre c'è una rivalità accesa e intensissima, che il vero tifoso genoano vive con il sorriso sulle labbra. Gli scudetti del Genoa hanno il profumo del calcio di una volta, sano e pulito, mentre quello della Samp puzza di petrolio. E poi, come non ricordare quella volta che Vink si bevve Pietro Vierchowod come un bianchino o quando Trentalange – ormai convertito – salutò con la manina il "suo" pubblico? Per non parlare dei grandi eventi: Branco contro Pagliuca, a Los Angeles! Rivalità, quindi, ma sempre con ironia: l'importante è che tutto rimanga un gioco, un modo per scaricare quel tanto di amarezza che ci portiamo dentro. E, magari, riversarlo sui cosiddetti cugini. Odio la sampdoria e tifo il Genoa perché: perché noi siamo noi. Ma loro chi sono? perché noi abbiamo mille primati. Più uno perché la famiglia Mantovani era proprio una bella famiglia di genoani perché noi sappiamo soffrire (e ghignare) in silenzio perché noi l'azionariato popolare l'abbiamo fatto, eccome! perché quando ci muoviamo facciamo giurisprudenza perché se per loro c'è voluta una strada, per noi ci vuole un quartiere perché noi abbiamo un inno e loro copiano perché di calcio all'italiana non sanno niente per quella signora che ha visto Diablo Milito perché di derby, a Genova, ce n'è solo uno: col Boca